giovedì 21 luglio 2016

Torre Canai e la Grande Guerra




In occasione del centenario della Grande Guerra, la Torre Canai propone una novità: alcuni panelli dedicati all'evento, con copie di cartoline spedite dal fronte e una breve storia dei militari che le hanno inviate (collezione Onnis). Raccolte di articoli tratti dall'Unione Sarda e tanto altro ....



A Kent'Annos de Sa Gherra

La  Sardegna è  stata  la regione ad  aver pagato tra i più  alti tributi in vite umane per la  "Grandezza della Patria". Bosco  Capuccio, Bosco Lancia, Trincea dei Razzi e delle Frasche, Monte Zebio, Dolina Piras, Bainsizza, Monte  Sei Busi...e  altri,  sono alcuni dei luoghi  sacri  dove  i  giovani sardi  hanno  immolato  le  proprie vite in quella assurda mattanza che è stata la guerra. 


Se venite a Sant'Antioco, non mancate di visitare la Torre Canai, vi accoglierà come sempre assieme al suo magico promontorio e con un nuovo look: le staccionate dei sentieri completamente rimesse a nuovo, e due panchine dove riposare e meditare rivolti verso il mare color cobalto. Un ringraziamento particolare ai ragazzi del circolo fotografico f /7.1 che hanno realizzato i lavori.

porzione di staccionata

 Questi gli orari per visitare la Torre:

   Orario di apertura al pubblico estate 2016
dalle ore 10.00 alle ore 12.30
dalle ore 17.00 alle ore 19.00

CHIUSO
Giovedì intera giornata e Domenica mattina


INGRESSO GRATUITO
FREE ENTRY
 
panchina donata e posizionata dal circolo fotografico f/7.1
Molti turisti hanno segnalato la difficoltà di trovare la strada per la Torre, hanno lamentato la mancanza di una efficiente segnaletica. Per superare questo problema e pensando di fare una cosa utile, quest'anno abbiamo deciso di piazzare alcuni cartelli indicatori negli incroci principali.
Questo lo avevamo posizionato tra la strada costiera e lo stradello di accesso alla Torre.

Cartello indicatore della Torre Canai
Purtroppo qualcuno si è portato via il cartello. Pensiamo che si sia trattato di un gesto goliardico, sicuramente non meditato, per cui lo invitiamo a riposizionare il cartello.
I turisti, i visitatori della Torre, i volontari di Italia Nostra e i cittadini di Sant'Antioco ringraziano.


 

Nessun commento:

Posta un commento